PLUTONE IN AQUARIO, segni fissi sotto pressione

Plutone fa capolino in Aquario per poi tornare nel capricorno e in Aquario stabilmente da dicembre 2024.

Plutone, Urano e Nettuno sono i pianeti esterni e collettivi, riguardano i cambiamenti sociali infatti e influiscono su di noi quando toccano i nostri pianeti personali o alcuni punti sensibili del tema natale come ascendente, medium coeli ecc…. I pianeti personali sono: Sole Luna Mercurio Venere Marte. – corso di astrologia: clicca qui –

Rimaniamo sul Sole e cioè quello che indica il nostro segno zodiacale perché tutti conoscono il suo significato, infatti dire sono del Toro o dell’Ariete indica la posizione del Sole nel momento in cui siamo nati (nell’astrologia occidentale). Guarda il mio video sul Toro

Sapendo qual è il vostro segno se appartenete ad uno dei 4 segni fissi : TORO LEONE SCORPIONE ED AQUARIO, Plutone andrà sicuramente a toccare il vostro sole, prima o poi, nell’arco di questi 20 anni in cui transita nel segno dell’Aquario e questo passaggio determinerà cambiamenti personali profondi e a volte di rinuncia.

Plutone vi chiederà sempre se vorrete fare a meno di un braccio o di una gamba, non fa sconti e vi indica solo che la vita ha bisogno della trasformazione di una vostra parte: quella non più utile alla comunità o società in cui vivete.

Non abbiate timore perché abbiamo tutti la possibilità di trasformare e scaricare la sua energia, glia astri inclinano ma non determinano e quindi possiamo consapevolmente affrontare sfide di ogni tipo e quelle per cui siamo programmati, mai perdere la fiducia nella vita e negli esseri umani!

Plutone è legato al nostro inconscio a ciò che rimane celato e sotterraneo quindi i segni come lo Scorpione navigano più facilmente la sua energia mentre il Toro dovrà imparare a lasciar andare vecchi schemi o idee che ha su di sé attraverso la compassione che ha per le creature comprese se stesso.

La lentezza della trasformazione, come un seme che germina si confà al Toro e quindi può trascendere il senso del possesso per dar vita, come il seme, ad una pianta più forte che farà frutti da cui tutti si potranno cibare. Il Toro ha una cosignificanza tribale.

L’Aquario potrà scegliere quale pezzo di Umanità lasciare andar via e quali sogni.  Non sarà necessario fare rivoluzioni ma sarà meglio optare per cambiamenti lenti e pazienti.

Potrà così scoprire di poter immaginare ancora un futuro, da non vivere in prima persona ma da lasciare in eredità alle generazioni future.

Il Leone abituato alla luce solare dovrà imparare a vedere nell’oscurità e il grande appoggio verrà dal suo coraggio, dalla forza che può mettere in una azione. Sarà ancora suo il palco, sicuramente, ma dovrà accettare e contattare il buio e l’insicurezza che ha scoprendo una sua nuova bellezza.

Ah! Scusate, lo Scorpione l’ho sorvolato… ma che dire? va a braccetto con la morte senza temerla e in questo caso come vivrà questo scavare dentro se stessi senza fine? Bene direi e meglio di altri. Dovrà poi scegliere la cosa che più rifugge: la felicità senza tormento, la gioia non meritata e se avrà il coraggio di perdere l’amore per l’intrigo potrebbe scoprire una parte innocente e ingenua che tanto gli ripugna ma che Plutone tirerà fuori allo scoperto  Quindi amici dello Scorpione mostrate la pancia e vi salverete.

La storia di Plutone non termina qui…vi piace? se sì posso continuare

La scoperta di Plutone

 Il 18 febbraio 1930, dopo quasi un anno di ricerche, Tombaugh notò un oggetto che sembrava muoversi in fotografie scattate il 23 e il 29 gennaio, la scoperta fu comunicata all’Osservatorio di Harvard il 13 marzo 1930, così è nato PLUTONE!

Se hai domande sui corsi o consulenze non esitare a contattarmi, scrivimi o manda un messaggio whatsapp al 3284580546

Sopra i 70 euro puoi pagare in tre rate mensili senza interessi, scegliendo Klarna all’acquisto.

Vuoi ricevere contenuti speciali: medicina olistica, ricerca interiore, astrologia e carte MAA? Iscriviti alla newsletter e riceverai subito un Ebook sui segni zodiacali . I tuoi dati saranno conservati con cura

Condividi questo Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello